Vita

Cassano della Murgia, Bari (IT) 

2016

Non Chiamatemi stella (IT)

 Vita è uno specchio d’acqua a forma di stella collocato in una porzione di territorio totalmente priva d’acqua. L’installazione è stata concepita come spunto di riflessione sulla rarità e l’importanza delle risorse idriche. L’opera avrà la caratteristica di mutare la propria immagine poiché l’acqua in essa contenuta si prosciugherà o fluirà nel territorio circostante, per poi riempirsi nuovamente con le piogge.

 L’installazione avrà la caratteristica di mutare nel tempo la propria immagine. Difatti attraverso le piogge naturali diventerà uno specchio d’acqua a servizio della fauna che vive il territorio circostante, al contempo, evaporata l’acqua, l’installazione cambierà di conseguenza la sua rappresentazione, divenendo appunto una stella di pietra.

 Vita è un’opera di land art con una doppia connotazione: il movimento, ricreato dall’acqua, e la stasi, acquisita attraverso la pietra. Difatti questo lavoro è stato realizzato coscientemente per accomunare due elementi naturali ipoteticamente opposti e in realtà complementari: pietra e acqua.

 

Do not Call Me Star (EN)

 Vita is a water mirror with the form of a star, placed in a portion of totally water-free territory. The installation is designed as food for thought on the rarity and importance of water resources. The work will have the characteristic of changing its image since the water contained in it will dry up and will flow into the surrounding territory, and then fill up again with the rains.

The installation will have the characteristic to change over time their image. In fact through natural precipitation will become a body of water service to the wildlife that lives the surrounding area, at the same time, after water evaporated, the installation will change accordingly its representation, precisely by becoming a rock star.

Vita is a work of land art with a double connotation: the movement, recreated from the water, and stasis, acquired through the stone. In fact, this work was carried out consciously to unite two natural elements, opposed hypothetically and actually complementary: stone and water.

© 2016 by Valentina Sciarra. Proudly created with Wix.com